fbpx

FIERA NAUTICA DI SARDEGNA 2024

dal primo al 5 maggio presso la Marina di Porto Rotondo

Fiera Nautica Sardegna, Marina di Porto Rotondo

Saranno 180 le imbarcazioni presenti quest’anno alla terza edizione della Fiera nautica della Sardegna, in programma dal primo al 5 maggio a Olbia, nella Marina di Porto Rotondo.

La manifestazione, finanziata dall’assessorato regionale al Turismo, è organizzata dal Cipnes Gallura, con il patrocinio del Comune di Olbia, della Guardia Costiera e di Confindustria nautica, e con la partnership operativa della Marina di Porto Rotondo.

All’evento prenderanno parte 156 espositori totali, dei quali 140 con uno stand. La prima edizione, nel 2022, aveva richiamato oltre 15mila presenze e lo scorso anno il dato aveva sfiorato le 18mila. Quest’anno, tra l’altro, si festeggiano anche i 60 anni di Porto Rotondo.
“Quella della nautica”, spiega l’organizzatore dell’iniziativa, Angelo Colombo, “è una filiera che abbraccia diversi ambiti e noi cerchiamo di rappresentarla il più possibile. La novità di quest’anno è la presenza dell’area ‘Techno-Green’, dove ci saranno aziende e start-up innovative, i centri di ricerca del San Raffaele e quello francese di Sophia Antipolis, le Università di Cagliari, della Costa Azzurra e quella di Olbia, con la facoltà di Ingegneria navale, spin-off dell’Università di Cagliari”.
L’anno scorso era stata allestita una zona dedicata alle barche elettriche o ibride e alle soluzioni utili per poterle caricare, con le colonnine a terra. “Quest’anno”, ha aggiunto Colombo, “abbiamo deciso di spingere un pochino di più l’acceleratore in quella direzione, proprio per la presenza della neonata Facoltà di Ingegneria navale, qui a Olbia, e per i contatti in essere con i centri di ricerca. L’obiettivo della Fiera è di promuovere sempre di più il turismo nautico. A Olbia ci sono 4 o 5 produttori principali di imbarcazioni, ma ci sono anche tante altre aziende che si occupano della rivendita di grandi marchi nazionali e internazionali, che poi offrono anche l’assistenza post vendita”. 
Quella nautica è una filiera che coinvolge non solo chi materialmente produce le imbarcazioni nei cantieri, ma anche tutto quello che viene installato a bordo, dagli arredi all’impiantistica, per assicurare il massimo comfort e, ovviamente, la sicurezza. 
“Come ogni anno, nell’ambito della Fiera, abbiamo organizzato anche degli incontri tematici”, ha sottolineato Angelo Colombo, ”per stimolare l’attenzione del pubblico verso degli argomenti specifici”.

L’organizzatore dell’evento chiarisce che lo schema principale della fiera rimane fedele a quello della prima edizione e poggia su tre elementi fondamentali: “c’è la presenza in Insula per la promozione del territorio, della sua cultura, delle sue tradizioni e dei suoi valori enogastronomici e paesaggistici. Abbiamo le imbarcazioni che permettono al pubblico interessato e appassionato di avere un contatto diretto con chi le produce, le vende, con l’opportunità di provarle in mare. Poi, c’è l’incontro tra le tante personalità coinvolte nei vari segmenti e settori, durante i talk.

A questi tre asset fondamentali”, conclude Colombo, “ne abbiamo aggiunto un quarto: l’attenzione all’innovazione tecnologica, per ridurre l’impatto ambientale e per monitorare l’ambiente

Tutti i dettagli sui vari appuntamenti dell’iniziativa sono disponibili sul sito:

fieranauticadisardegna.it 

Sardinia Magazine è un progetto di promozione turistica ideato e sviluppato da:

EDITORE
Sardinia Magazine Srl
Via Cocco Ortu n.89 – 09128 Cagliari
P.Iva 02667520924
Registrazione Tribunale di Cagliari n. 04/06.
Direttore Responsabile: Fabio Usai

Puoi contattarci utilizzando i riferimenti in basso.

E-mail: sardiniamagazine@gmail.com