fbpx

CONCLUSA LA TERZA EDIZIONE

Nonostante il tempo instabile, la terza edizione della Fiera nautica della Sardegna, che si è svolta dal primo al 5 maggio scorsi a Olbia, nella Marina di Porto Rotondo, si è conclusa con un buon riscontro di visitatori.

Per gli organizzatori il dato sull’affluenza è stato in linea con le aspettative e con quello rilevato negli anni precedenti. Alla manifestazione erano presenti circa 180 imbarcazioni e hanno partecipato 156 espositori totali, dei quali 140 con uno stand. L’evento è stato finanziato dall’assessorato regionale al Turismo e organizzato dal Cipnes Gallura, con il patrocinio del Comune di Olbia, della Guardia Costiera e di Confindustria nautica, e con la partnership operativa della Marina di Porto Rotondo. Quella nautica è una filiera che coinvolge i produttori, i cantieri, ma anche coloro che si occupano di ciò che viene installato a bordo delle barche, dagli arredi all’impiantistica, per assicurare il massimo comfort e, ovviamente, la sicurezza.
L’edizione di quest’anno si è contraddistinta per la presenza dell’area ‘Techno-Green’, che ha ospitato aziende e start-up innovative, i centri di ricerca del San Raffaele e quello francese di Sophia Antipolis, le Università di Cagliari, della Costa Azzurra e quella di Olbia, con la facoltà di Ingegneria navale, spin-off dell’Università di Cagliari.

Angelo Colombo, organizzatore dell’iniziativa, ha confermato che “questa edizione si è conclusa con tanta soddisfazione generale, anche per la qualità dei rapporti che ha generato, sia tra i clienti che tra gli operatori stessi, che hanno colto l’occasione per attivare anche degli interscambi B2B. È un evento che tutti tendono a voler ripetere e, infatti, abbiamo già ricevuto numerose conferme per il prossimo anno”. Oltre all’esposizione delle barche, sono stati promossi nove talk, sui temi della sicurezza in mare, della salvaguardia dell’ambiente, del lavoro e della formazione. “Abbiamo affrontato degli argomenti”, ha rimarcato Colombo, “che interessano principalmente chi opera nel comparto e, in alcuni casi, anche il grande pubblico.

Questa fiera è stata un’occasione di confronto tra gli operatori e le istituzioni. Alcuni talk sono stati un impulso per avviare dei ragionamenti, che saranno ripresi il prossimo anno, ma anche per affrontare alcune criticità che sono state messe in evidenza o, semplicemente, per dare delle risposte a delle osservazioni che sono state fatte sulle questioni in essere. Il pubblico degli appassionati interessati era presente e abbiamo avuto pure delle visite dall’estero molto importanti, in particolare dalla Grecia. C’è stato un armatore che è venuto qui, per vedere una delle grandi barche che erano esposte e per prendere il contatto con il cantiere. Ci sono stati degli scambi ovviamente importanti tra i nuovi potenziali nuovi clienti e i cantieri e, in particolare, con quelli locali, che a noi interessano di più, come Novamarine, G-Tender, Sea Water e Marino”. Matteo Molinas, presidente della Rete dei Porti Sardegna, conferma che nonostante il tempo non soleggiato, i numeri della Fiera Nautica della Sardegna sono stati positivi. “Già rispetto alla prima edizione”, ha sottolineato Molinas, “si è raddoppiata sia la presenza delle imbarcazioni che degli espositori. Stiamo crescendo anno dopo anno e si sta cercando di alzare sempre di più l’asticella, anche selezionando al meglio gli espositori, per dare un servizio ai diportisti. Quest’anno, magari anche per via del 60esimo anniversario di Porto Rotondo, c’è stata una spinta in più. Ci stiamo settorializzando bene e c’è molto interesse da parte dei cantieri di costruzione, di broker e dealer. Teniamo conto, inoltre, che ad agosto su Porto Rotondo gravitano in media ventimila persone al giorno. Questa è già una destinazione che può dare servizi di ristorazione e di pernottamento, con un’ottima accoglienza alberghiera”.

Sardinia Magazine è un progetto di promozione turistica ideato e sviluppato da:

EDITORE
Sardinia Magazine Srl
Via Cocco Ortu n.89 – 09128 Cagliari
P.Iva 02667520924
Registrazione Tribunale di Cagliari n. 04/06.
Direttore Responsabile: Fabio Usai

Puoi contattarci utilizzando i riferimenti in basso.

E-mail: sardiniamagazine@gmail.com