fbpx
Golfo Aranci Sardinia
Foto shutterstock.com "Golfo Aranci" di LPuddori

Golfo Aranci

Una leggenda senza tempo

Il nome parrebbe derivare da Golfo degli Arrangi, nome dato da alcuni marinai che fra quelle acque chete trovarono un approdo sicuro per riparare (arrangiare) i danni delle proprie imbarcazioni. Leggenda? Può darsi.
Ma davvero Golfo Aranci ha nelle sue spiagge e calette bianchissime, nelle trasparenze del mare, e persino nelle antiche casette dei pescatori, l’aspetto di un luogo di pace, di meditazione, lontano dalla movida della vicina Costa Smeralda.
Anche i musei, qui, si visitano in assoluto relax, in apnea o a bordo di un sottomarino come il MuMart (Museo Marittimo d’Arte): arte contemporanea sulla Terza Spiaggia, fra i 4 e i 7 metri di profondità.
Dalla Spiaggia Bianca, invece, tutti i giorni alle 19.30, una sirena spunta dall’acqua e canta No potho reposare. Leggenda? No, questa no.

Foto shutterstock.com “Spiaggia Bianca Golfo Aranci” di Diego Fiore
Reader Rating0 Votes0
0

Sardinia Magazine è un progetto di promozione turistica ideato e sviluppato da:

EDITORE
Sardinia Magazine Srl
Viale Regina Margherita 30, Cagliari
P.Iva 02667520924
Registrazione Tribunale di Cagliari n. 04/06.
Direttore Responsabile: Fabio Usai

Puoi contattarci utilizzando i riferimenti in basso.

E-mail: sardiniamagazine@gmail.com