fbpx
costa-smeralda-aerea
Foto shutterstock di Zangrilli Andrea

Nell’Isola i set di Hollywood

La Sardegna offre da tempo set memorabili per film internazionali.

Foto shutterstock.com di Alessandro Zappalorto

Negli anni sono sbarcati agenti segreti, spie, naufraghi, ricche ereditiere, hollywood è tornata in Gallura nei mesi scorsi. Nientemeno che con George Clooney, regista e interprete della serie tv “Catch 22”, ambientata nella seconda guerra mondiale. L’attore ha preso casa a Puntaldia (San Teodoro, davanti a Tavolara) e cominciato le riprese all’ex aeroporto di Venafiorita di Olbia.

Foto shutterstock di Zangrilli Andrea

Sempre in Gallura ricordano ancora gli inseguimenti nelle strade tra Cala di Volpe e San Pantaleo a bordo della mitica Lotus di 007. Era il 1977, Roger Moore con una splendida Barbara Bach in “La spia che mi amava”. Tra Alghero e l’Argentiera nel 1968 Liz Taylor e Richard Burton girarono il film per “La scogliera dei desideri”.

Foto shutterstock.com di Matej Kastelic

E sulla Spiaggia Rosa a Budelli Michelangelo Antonioni immortalò la scena finale del suo “Deserto rosso” con Monica Vitti. Francis Ford Coppola finanziò “Black Stallion”, storia dell’amicizia tra un ragazzo e uno splendido purosangue nero, girato nella spiaggia di Piscinas.

Foto shutterstock.com di Dirk Ercken

Poi arrivarono i naufraghi. Nel 1974 Mariangela Melato e Giancarlo Giannini nel film di Lina Wertmuller “Travolti da un insolito destino”, girato a Cala Luna e dintorni. Piacque talmente a Madonna che nel 2001 convinse il marito Guy Ritchie a girare il remake, battezzato “Swept away” con Adriano Giannini, figlio di Giancarlo. Tra le cale Luna, Cartoe e Fuili tentarono di replicare il successo del film della Wertmuller.

Reader Rating0 Votes0
0

Sardinia Magazine è un progetto di promozione turistica ideato e sviluppato da:

EDITORE
Sardinia Magazine Srl
Viale Regina Margherita 30, Cagliari
P.Iva 02667520924
Registrazione Tribunale di Cagliari n. 04/06.
Direttore Responsabile: Fabio Usai

Puoi contattarci utilizzando i riferimenti in basso.

E-mail: sardiniamagazine@gmail.com