fbpx

Page Locked LE MERAVIGLIE DELL’ISOLA DI TAVOLARA

LE MERAVIGLIE DELL’ISOLA DI TAVOLARA

Diciassette chilometri separano Porto Cervo da Olbia, capitale della Gallura: fondata attorno al 750 a.C. era un avamposto fenicio sul mar Tirreno. Tre necropoli
ne ricordano le antichissime origini. Conquistata poi dai Romani nel III secolo a.C., Olbia ebbe un passato ancora più antico: sono infatti numerose le vestigia dell’età nuragica, come la tomba dei giganti Su Monte de S’Ape, la più grande del genere in Sardegna, o il pozzo sacro Sa Testa. La città si affaccia su un golfo spettacolare che protegge l’area marina di Tavolara. Nell’immensa costa olbiese, tra la miriade di calette turchesi, consigliamo: Porto Istana e il Lido di Pittulongu, in particolare La Playa, spiaggia prediletta dagli olbiesi. Da Loiri Porto San Paolo è possibile raggiungere in barca l’isola di Tavolara, maestoso massiccio granitico a picco sul mare dai variopinti fondali marini, ideali per lo snorkeling. Proseguendo verso sud si arriva alle spiagge simbolo di San Teodoro: Cala Brandinchi, dalla sabbia candida e finissima, la sua gemella Lu Impostu,
poi Marina di Puntaldìa con il
suo moderno porto turistico
e lo spettacolo caraibico di S’Isuledda. Merita anche La Cinta, a ridosso del centro abitato. A 15 minuti d’auto si trova Budoni, delizioso paesino sullo sfondo di uno straordinario mare turchese: Cala Ottiolu, con le sue acque basse e verdi, è una delle spiagge più amate e si trova a ridosso dell’omonomo porto, approdo turistico di riferimento che rappresenta un punto di partenza per gite sotto costa.

Sardinia Magazine è un progetto di promozione turistica ideato e sviluppato da:

EDITORE
Sardinia Magazine Srl
Via Cocco Ortu n.89 – 09128 Cagliari
P.Iva 02667520924
Registrazione Tribunale di Cagliari n. 04/06.
Direttore Responsabile: Fabio Usai

Puoi contattarci utilizzando i riferimenti in basso.

E-mail: sardiniamagazine@gmail.com