fbpx
Ph. Alessandro Addis

Gustosi gioielli di mare e laguna

l'incanto di Fradis Minoris

L’ immagine della laguna popolata da fenicotteri rosa, aironi e garzette appare in tutto il suo incanto, appena lasciata Cagliari. Si procede verso sud ovest, tra spiaggia e mare da un lato, la laguna dall’ altro e sullo sfondo le montagne del Sulcis. Tempo 30 minuti e a Nora (Pula) l’ antica città porto con le sue vestigia e il teatro romano, il ristorante Fradis Minoris ti accoglie immerso in un paesaggio che crea meraviglia con i colori infuocati del tramonto riflessi su mare, montagna e laguna.

Ph. Alessandro Addis

Cocktail di benvenuto e le stelle iniziano a brillare. Una la si può trovare al lavoro tra i fornelli. È quella di Francesco Stara. Sassarese, un ottimo curriculum con esperienze, tra le tante, a Londra a fianco a chef come Helena Puolakka, a Dubai, executive chef al ristorante di Roberto Cavalli al Fairmont Hotel e un prestigioso passaggio da Aponiente, in Spagna.

Per il secondo anno consecutivo Michelin ha premiato il locale con due stelle, la rossa ma anche la verde, per l’ attenzione alla sostenibilità. Fradis Minoris fa parte di un progetto imprenditoriale etico ideato dai titolari Daniela Fadda e Gepi Ollano.

Una palestra per approfondire i temi legati all’uso sostenibile degli ecosistemi costieri insieme a scuole, turisti e cittadini. Diverse le iniziative, birdwatching, snorkeling, escursioni in canoa, passeggiate tra i sentieri attorno alla laguna. È c’ è anche il centro dove le tartarughe marine vengono curate e riabilitate.

 

Ph. Alessandro Addis

 

Nella terrazza all’ aperto con le luci soffuse e la magia degli specchi d’ acqua, inizia la particolare esperienza ittico – gourmet. Una cucina stagionale e a chilometro zero garantita dal pescato di mare e laguna, nel rispetto del ciclo naturale, dalle erbette della rigogliosa flora e dai prodotti della terra coltivati dai piccoli agricoltori della zona.

 

 

Il menù viene fatto dopo il rientro della barca del pescatore Mario e dei pescherecci locali. La pesca è attuata con sistemi tradizionali. Il piatto signature è “linguina alla bottarga di Nora e axridda”, pecorino con la crosta d’ argilla trattata per mantenerla sana, eccellenza made in Escalaplano. Altre “creazioni Stara” da non perdere sono “cannolicchio, piselli e pesto di erbe”, “pesce di laguna al barbecue”, o ancora “culurgiones, caglio, cannonau e ragù di bocconi”. E prima ancora i colori della tavolozza di sfiziosi assaggini in condivisione.
Si ispira a sa ramadura il tappeto di “insalata di vegetali, fiori e foglie selvatiche”.

 

 

Il servizio sala, curatissimo, è sotto la guida di Gianluca Buttarelli. A suggerire i vini e i giusti accostamenti, in un ricco ventaglio di proposte, è là sommelier Ilaria Rimessi.

 

Pula, l’ittiturismo Fradis Minoris, situato in un piccolo istmo tra la laguna e il mare di Nora

Accompagnano i menu degustazione in un trionfo di sapori, profumi, emozioni. Per scoprirli il consiglio è un breve tour in auto da Cagliari per pranzo o per cena. Parcheggiata l’auto, si percorre un piacevole tratto di strada sterrata che attraversa gli specchi d’ acqua. Cambiano i colori ma, luna, sole o “stelle”, la meraviglia è la stessa.

 

 

Per info e prenotazioni 

Sardinia Magazine è un progetto di promozione turistica ideato e sviluppato da:

EDITORE
Sardinia Magazine Srl
Via Cocco Ortu n.89 – 09128 Cagliari
P.Iva 02667520924
Registrazione Tribunale di Cagliari n. 04/06.
Direttore Responsabile: Fabio Usai

Puoi contattarci utilizzando i riferimenti in basso.

E-mail: sardiniamagazine@gmail.com